Prepararsi al freddo con le acque di Montecatini

Ritrovare il benessere psicofisico prima dell’inverno

In autunno, in vista della stagione fredda, sono diversi i trattamenti che è possibile eseguire per prevenire i malanni stagionali ed abituare il nostro corpo all’abbassarsi delle temperature.

Le acque di Montecatini, da secoli conosciute per le sue proprietà benefiche, sono, in questo senso, particolarmente efficaci nel contrastare diversi disturbi e nel ritemprare il corpo e la mente.

Si, perché il giovamento non è solo fisico, ma anche psicologico.  E’ infatti scientificamente provato che le acque termali della Città sono in grado di aumentare il rilascio della seratonina, alleviando lo stress e contribuendo a riequilibrare il ritmo sonno-veglia.

Tra i diversi trattamenti proposti spiccano, allo scopo, la terapia idropinica e la balneoterapia, ma non mancano bagni e fanghi termali.

Le prime due si dimostrano particolarmente efficaci anche nella cura di numerose affezioni fisiche. Possono infatti essere utilizzate con successo per alleviare i sintomi di diverse patologie del tratto intestinale e per contrastare l’evolversi di alcuni problemi reumatici e dermatologici, con risultati più che soddisfacenti.

A queste, soprattutto nelle stagioni di passaggio, si affiancano le sedute di inalazione che, effettuate con le acque salso-sodiche delle Leopoldine, aiutano a risolvere in maniera mirata problemi respiratori delle basse e delle alte vie, nonché disturbi tipici del’età pediatrica, quali bronchiti, otiti e riniti.

Le acque di Montecatini, insomma, fanno bene proprio a tutti, motivo in più per concedersi un po’ di tempo, volendo in compagnia di tutta la famiglia, per rigenerarsi prima dell’inverno e ritrovare il proprio equilibrio.

Provare per credere!