Novembre a Teatro!

Le proposte del Teatro Verdi di Montecatini Terme

Il teatro Verdi di Montecatini, la cui storia risale addirittura al 1930, è uno di quei luoghi che tutti conoscono in città e in cui fa sempre piacere trascorrere qualche ora di puro svago.

Il mese di Novembre che sta per iniziare offre sicuramente degli spunti interessanti. La programmazione prevista è, infatti, estremamente varia e garantisce a grandi e piccini una serata piacevole e divertente.

Quali sono nel dettaglio gli appuntamenti da segnare in calendario?

1 NOVEMBRE
Per il ciclo “La grande Lirica” si parte con un capolavoro di W. A. Mozart, REQUIEM K 626, diretto da Alberto Veronesi e condotto dall’Associazione OMEGA Musica di Firenze, da anni specializzata negli allestimenti completi di opere liriche.

11 NOVEMBRE
Si prosegue con lo spettacolo di uno dei fuori classe della comicità italiana più amati dai giovani, Jerry Calà, in “Non sono bello…Piaccio!”, uno show musicale in cui ripercorrendo i suoi successi l’autore assicura al suo pubblico due ore di risate.

17 NOVEMBRE
La scena è di Loredana Bertè, che con l’occasione dell’uscita del suo nuovo album, porterà in teatro i suoi grandi successi del passato e del presente, per uno spettacolo adatto a tutta la famiglia.

18 NOVEMBRE
Per i bambini, ma anche per i loro nostalgici genitori, il Teatro Verdi presenta il musical “Cenerentola”, in cui fra danze e canti si ripercorre in una atmosfera magica fatta di costumi d’epoca e di scenografie sorprendenti una delle fiabe più belle di sempre.

24 NOVEMBRE
Il 24 novembre è di nuovo il turno di una fiaba senza tempo, “La spada nella roccia”, che in un mondo fantastico, popolato da creature magiche e da animali parlanti, ripercorre la romantica storia d’amore di uno dei re più famosi delle storie e della sua regina, Ginevra.

29 NOVEMBRE
Dopo il debutto internazionale a Parigi, Arturo Brachetti arriva in Italia e presenta “Solo”, un varietà surrealista e funambolico in cui immergersi lasciando da parte la ragione. L’autore basta a dominare la scena per più di 90 minuti, proponendo agli spettatori molte delle discipline artistiche che l’hanno reso celebre come le ombre cinesi e il mimo. Non mancano sorprendenti novità come la poetica sand painting e il magnetico raggio laser. Intrigante!

30 NOVEMBRE
A chiudere il ciclo del mese di Novembre è Uto Ughi, uno dei maggiori violinisti dei giorni nostri, famoso in tutto il mono per le sue doti tecniche ed artistiche. Da non perdere!